Condizionatori e condensa: cosa dobbiamo sapere

Chi va ad acquistare un condizionatore può sicuramente ritrovarsi a dover affrontare qualche problema tecnico oppure qualche anomalia legata all’elettrodomestico. Uno dei problemi che sicuramente può capitare riguarda il raffreddamento e costituisce una delle condizioni che sono in assoluto più frequenti. L’acqua, condensa in un condizionatore viene prodotta dallo split per via dell’impatto dell’aria sul condensatore. Ciò accade in regime di raffreddamento ma anche in un regime di riscaldamento, ovviamente con delle differenze. Nel caso di un condizionatore che raffredda l’aria diciamo che la condensa si crea all’interno dello split per l’impatto dell’aria calda. Se di base il dispositivo funziona in modalità di riscaldamento la condensa si crea all’esterno ovviamente a causa dell’aria fredda. La condensa viene prodotta all’interno anche quando il condizionatore va a lavorare in un regime di deumidificazione.

L’elettrodomestico sta lavorando come deumidificatore o in modalità di raffreddamento, quindi si crea questa condensa, nella pratica vengono perciò a formarsi delle gocce d’acqua sul condensatore, le quali poi sciboleranno lungo le alette. Da qui, l’acqua di base viene convogliata in una piccola vasca che si trova proprio sotto lo split. Nella maggior parte dei casi verrà raccolta nella vasca che si trova all’esterno della casa. Ovviamente necessitiamo di un tubo di scarico che parta dalla vaschetta e che vada poi a finire fuori.

Diciamo che quando un condizionatore non raffredda si può verificare la produzione di aria non sufficientemente fredda, oppure ci può essere un rallentamento della ventilazione con conseguente ridotta percezione di aria fresca nell’ambiente. Infatti sono queste le due cause per le quali occorre fare un approfondimento specifico. Sicuramente per quanto riguarda la prima causa possiamo parlare sostanzialmente di mancanza di gas refrigerante, in questo caso una ricarica potrebbe rappresentare di sicuro la soluzione. Occorre in definitiva sempre verificare bene questo problema con un tecnico specializzato. Si può dire che questa è di solito sempre la principale motivazione, e quindi la condizione statisticamente più diffusa di malfunzionamento.

Dato che è sempre bene conoscere una serie di possibili cause di malfunzionamento, vi consiglio di consultare il sito cliccando sul https://condizionatoremigliore.it/. Qui troverete non solo degli articoli particolari sulle diverse problematiche legate al mondo dei condizionatori, ma anche una serie di spunti e consigli, oppure offerte di modelli che si possono trovare al momento.